1000 battute 1000

Bread-heartTema: lui, lei, il bacio

«Buongiorno!»

Scatto e mi prende una fitta alla schiena: dovevo essermi appisolato ricurvo sul lucido bancone color crema, tra le ceste di vimini e la bilancia.

Ero sveglio da prima che il sole si decidesse a spuntare, ci vuole tempo per fare le cose come si deve: Bisogna dare il tempo agli ingredienti per scoprirsi, abbracciarsi e ritrovarsi così legati gli uni agli altri, così stretti da non potersi più districare in quella pasta pallida e fredda. Basta un po’ di calore costante per innescare poi l’esplosione dorata di fulmine che invece di colpire, crocchia, seguito da intenso, profumato boato avvolgente, che gonfia i polmoni e tocca il cuore.

«Buongiorno signora che prendiamo oggi?»

«Mi dia un filoncino e uno di quelli al latte per mio nipote, che quando torna da scuola vuole il panino».

Continuo a sorridere mentre in un sacchetto di carta marrone poso delicatamente la saetta dorata, poi vado a pescare nell’altro cesto il panino dei nipoti per eccellenza, e nel prenderne uno me ne ritrovo in mano due. Il mio sorriso si riscalda mentre stacco le due pagnotte, passo il dito sul bacio che ho appena creato e consegnato alla mia cliente che se ne va soddisfatta, ignara di tutto l’amore contenuto in quel sacchetto marrone.

BACIO: punto dove il pane risulta meno cotto per essere stato a contatto con un altro pane nel forno

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...